Pulizia laser

Comprensione dei principi e delle applicazioni della tecnologia di pulizia laser

Comprendere i principi e le applicazioni della tecnologia di pulizia laser | Laserchina

Scopri il rivoluzionario mondo della tecnologia di pulizia laser con questa guida completa. Scopri i principi, i tipi e le diverse applicazioni di questo metodo di pulizia ad alta precisione che sta cambiando il settore.

Introduzione alla Pulizia laser Tecnologia

L'avvento della tecnologia di pulizia laser rappresenta un passo rivoluzionario nel campo dei metodi di pulizia. Questa tecnica innovativa sfrutta l’elevata densità di energia, la precisione e l’efficiente conduttività dei laser, offrendo chiari vantaggi rispetto ai metodi di pulizia tradizionali in termini di efficienza, precisione e capacità di pulire posizioni specifiche. Uno dei vantaggi più significativi è quello di evitare l'inquinamento ambientale tipicamente associato ai metodi di pulizia chimica, senza causare danni al substrato.

Il principio della pulizia laser

Comprendere i principi e le applicazioni della tecnologia di pulizia laser | Laserchina

La pulizia laser prevede la rimozione di materiali da superfici solide (o talvolta liquide) esponendole a un raggio laser. A basse fluenze laser, l'energia laser assorbita riscalda ed evapora o sublima il materiale. A fluenze elevate, il materiale spesso si trasforma in plasma. In genere, la pulizia laser si riferisce ad applicazioni laser pulsate per la rimozione di materiale, ma con un'intensità sufficiente, i raggi laser a onda continua possono anche ablare il materiale. I laser ad eccimeri che operano nell'ultravioletto profondo sono utilizzati principalmente per la fotoablazione, con lunghezze d'onda intorno a 200 nm. La profondità di assorbimento dell’energia laser e la quantità di materiale rimosso da un singolo impulso laser dipendono dalle proprietà ottiche del materiale, nonché dalla lunghezza d’onda del laser e dalla durata dell’impulso. La massa totale ablata da ciascun impulso, comunemente denominata velocità di ablazione, è significativamente influenzata dalle caratteristiche del laser come la velocità di scansione del raggio e la sovrapposizione delle linee di scansione.

Tipi di tecnologia di pulizia laser

  • Pulizia laser a secco: questo metodo prevede l'irradiazione laser pulsata diretta sul pezzo in lavorazione, facendo sì che il substrato o i contaminanti superficiali assorbano energia e aumentino la temperatura, con conseguente dilatazione termica o vibrazione del substrato, portando alla loro separazione. Ciò può verificarsi in due modi: o i contaminanti superficiali si espandono in seguito all'assorbimento del laser oppure il substrato vibra a causa del calore indotto dal laser.
  • Pulizia laser a umido: prima dell'irradiazione laser pulsata, sulla superficie del pezzo viene applicata una pellicola liquida. Il rapido aumento della temperatura del film liquido sotto l’influenza del laser ne provoca la vaporizzazione, creando un’onda d’urto che colpisce le particelle contaminanti e le rimuove dal substrato. Questo metodo richiede che il substrato e la pellicola liquida non reagiscano, limitando così la gamma di materiali applicabili.
  • Pulizia con onde d'urto al plasma indotte dal laser: un'onda d'urto al plasma sferica viene generata quando il raggio laser ionizza l'aria durante l'irradiazione. L'onda d'urto colpisce la superficie del pezzo da pulire, rilasciando energia che rimuove i contaminanti senza intaccare il substrato. Questa tecnica può pulire i contaminanti particolati fino a decine di nanometri di diametro e non è limitata dalla lunghezza d'onda del laser.

I principi fisici della pulizia al plasma possono essere riassunti come segue:

  1.  Il raggio laser emesso dal laser viene assorbito dallo strato contaminante presente sulla superficie da trattare.
  2.  L'elevato assorbimento di energia crea plasma in rapida espansione (un gas instabile e altamente ionizzato), generando un'onda d'urto.
  3.  L'onda d'urto frammenta i contaminanti, che vengono poi espulsi.
  4.  L'ampiezza dell'impulso luminoso deve essere sufficientemente breve per evitare accumuli termici che potrebbero danneggiare la superficie trattata.
    e) Gli esperimenti dimostrano che quando sono presenti ossidi su una superficie metallica, il plasma si forma all'interfaccia del metallo.

Il plasma viene generato solo quando la densità di energia supera una soglia, che dipende dalla rimozione del contaminante o dello strato di ossido. Questo effetto soglia è essenziale per una pulizia efficace garantendo al tempo stesso la sicurezza del materiale del substrato. Esiste una seconda soglia per la formazione del plasma; superarlo potrebbe danneggiare il supporto. Per garantire una pulizia efficace senza danneggiare il substrato, i parametri del laser devono essere regolati in modo che la densità di energia dell'impulso sia strettamente compresa tra le due soglie.

Inizialmente, questi tre tipi di tecnologie di pulizia laser sono state sviluppate per pulire le particelle microscopiche dai wafer semiconduttori, emergendo insieme al progresso della tecnologia dei semiconduttori. Tuttavia, da allora la pulizia laser è stata applicata in altri campi, come la pulizia di stampi per pneumatici, la rimozione della vernice dalle pelli degli aerei e il ripristino delle superfici di cimeli culturali.

Applicazioni della tecnologia di pulizia laser

Comprendere i principi e le applicazioni della tecnologia di pulizia laser | Laserchina

Campo dei semiconduttori

La pulizia dei wafer semiconduttori e dei substrati ottici implica processi simili: modellare le materie prime attraverso il taglio, la macinazione e altri metodi. Durante questi processi vengono introdotti contaminanti particolati, difficili da rimuovere e che comportano un grave rischio di ricontaminazione. I contaminanti sulla superficie dei wafer semiconduttori possono influire sulla qualità della stampa dei circuiti stampati e ridurre la durata dei chip semiconduttori. I contaminanti sui substrati ottici possono influire sulla qualità dei dispositivi ottici e dei rivestimenti, portando potenzialmente a una distribuzione non uniforme dell'energia e a una durata di vita ridotta.

Poiché la pulizia laser a secco può facilmente causare danni al substrato, il suo utilizzo nella pulizia dei wafer semiconduttori e dei substrati ottici è limitato. La pulizia laser a umido e la pulizia con onde d'urto al plasma indotte dal laser sono state applicate con maggiore successo in questo campo.

Campo dei materiali metallici

La pulizia delle superfici dei materiali metallici coinvolge contaminanti nella gamma macroscopica, in contrasto con quelli microscopici presenti sui wafer semiconduttori e sui substrati ottici. I contaminanti sulle superfici metalliche includono tipicamente strati di ossido (ruggine), strati di vernice, rivestimenti e altre aderenze, che possono essere organici (vernice, rivestimenti) o inorganici (ruggine).

La pulizia dei contaminanti della superficie metallica serve principalmente a prepararla per la successiva lavorazione o utilizzo. Ad esempio, prima di saldare parti in lega di titanio, è necessario rimuovere uno strato di ossido di circa 10μm di spessore, oppure durante la revisione di un aereo, rimuovere lo strato di vernice originale dalla pelle per la riverniciatura. Anche la pulizia regolare degli stampi in gomma per rimuovere le particelle di gomma attaccate è essenziale per mantenere la pulizia della superficie, che garantisce la qualità degli pneumatici prodotti e la durata degli stampi. Poiché la soglia di danneggiamento dei materiali metallici è superiore alla soglia di pulizia laser per i contaminanti superficiali, la scelta di una macchina per la pulizia laser con potenza adeguata può ottenere buoni risultati e questo è stato applicato con successo in vari campi.

La tecnologia di pulizia laser è una tecnica avanzata con ampie prospettive di ricerca e applicazione in campi di fascia alta come quello aerospaziale, delle attrezzature militari e dell'elettronica. Le sue applicazioni si stanno espandendo grazie alla sua efficienza, rispetto dell'ambiente e risultati di pulizia efficaci. La tecnologia non solo è stata ben consolidata rimozione della vernice e rimozione della ruggine ma è stato segnalato negli ultimi anni anche per la pulizia degli strati di ossido sui fili metallici. L’espansione delle attuali applicazioni e l’esplorazione di nuovi campi gettano le basi per lo sviluppo della tecnologia di pulizia laser. Sono in corso lo sviluppo e la diversificazione di nuove apparecchiature per la pulizia laser, comprese macchine che coprono molteplici applicazioni e quelle progettate per scopi specifici. Anche la futura integrazione con i robot industriali per ottenere una pulizia laser completamente automatizzata è una direzione promettente.

Tendenze nello sviluppo della tecnologia di pulizia laser

  • Rafforzare la ricerca teorica sulla pulizia laser per guidarne l’applicazione. Una revisione dell’ampia letteratura rivela che non esiste un sistema teorico maturo a supporto della tecnologia di pulizia laser, poiché la maggior parte della ricerca è sperimentale. La definizione di un sistema teorico è fondamentale per l’ulteriore maturazione della tecnologia di pulizia laser.
  • Ampliare le applicazioni in campi esistenti ed esplorarne di nuovi. La tecnologia di pulizia laser è maturata in applicazioni quali la rimozione della vernice e della ruggine e recenti rapporti ne hanno evidenziato l'uso nella pulizia degli strati di ossido sui fili metallici. La crescita delle sue applicazioni sia nelle aree esistenti che in nuovi campi è un terreno fertile per lo sviluppo della tecnologia.
  • Lo sviluppo di nuove macchine per la pulizia laser. Le attrezzature future probabilmente si diversificheranno, con alcune macchine che coprono diverse applicazioni, come un’unica macchina in grado sia di rimuovere la vernice che di rimuovere la ruggine, e altre progettate per compiti specifici, magari richiedendo maschere personalizzate o fibre ottiche per pulire i contaminanti in piccoli spazi. La collaborazione con robot industriali per ottenere una pulizia laser completamente automatizzata è un’altra direzione applicativa calda.

 

Conclusione

La tecnologia di pulizia laser, rappresentata dalla macchina per la pulizia laser, è un brillante esempio di innovazione moderna, offrendo una serie di vantaggi che i metodi di pulizia tradizionali non possono eguagliare. Con il continuo sviluppo di nuove apparecchiature di pulizia laser e l’espansione delle loro applicazioni in nuovi settori, il futuro dei processi di pulizia sembra luminoso. COME LASERCINA Gli ingegneri continuano a essere pionieri in questo campo, possiamo aspettarci di vedere la pulizia laser diventare un punto fermo nei settori di alta precisione, stabilendo un nuovo standard di pulizia, efficienza e responsabilità ambientale.

CONTATTO PER SOLUZIONI LASER

Con oltre due decenni di esperienza nel laser e una gamma completa di prodotti che comprende singoli componenti fino a macchine complete, è il partner ideale per soddisfare tutte le vostre esigenze relative al laser.

Post correlati

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *